martedì 21 marzo 2017

Cosa avrei voluto leggere e non ho letto in questi mesi e cosa non avrei voluto leggere ed ho letto in questi mesi

Negli ultimi mesi ho letto una ventina di libri.
Di questi, l'unico che ho comprato è Fine Turno di Stephen King, che è anche l'unico romanzo horror che ho letto.
C'è una spiegazione a tutto questo:
Faccio fatica a leggere in ebook ciò che io voglio " possedere " in cartaceo e non avendo soldi e non potendo permettermi di girovagare per mercatini virtuali e non ho relegato i romanzi horror e quelli di genere fantastico in una sorta di wishlist che a questo punto non so fino a quando resterà tale.
Magari per mesi, anni, lustri, chissà.
In genere leggo in formato ebook tutto ciò che ritengo non fondamentale come lettura.
Questo non significa che io non apprezzi quei romanzi, ma di sicuro non erano tra le mie priorità del momento.
Ecco, in parole povere, se le cose non fossero andate alla deriva come sono andate, le mie letture sarebbero state certamente diverse.
Questo post è una sorta di What If... di marveliana memoria per indicare i romanzi che avrei probabilmente comprato e che avrebbero fatto bella mostra di sé nella mia libreria se una mattina di agosto la mia vita non fosse stata rivoltata come un calzino.
Ma prima parliamo di ciò che ho letto in questi ultimi mesi:

- La Fata Carabina - Daniel Pennac
- Due Di Due - Andrea De Carlo
- La Passione Secondo Théresè - Daniel Pennac
- La Prosivendola - Daniel Pennac
- Fine Turno - Stephen King
- Ubik - Philip K. Dick
- La Svastica Sul Sole - Philip K. Dick
- Questo Giorno Perfetto - Ira Levin
- Furore - John Steinbeck
- Cacciatore Di Androidi - Philiph K. Dick
- La Colazione Dei Campioni - Kurt Vonnegut
- Il Ragazzo Dei Mondi Infiniti - Michael Reaves / Neil Gaiman
- Neuromante - William Gibson
- Il Ragazzo Del Bounty - John Boyne
- Cuore Di Tenebra - Joseph Conrad
- Guida Galattica Per Gli Autostoppisti - Douglas Adams
- La Vita, L'universo E Tutto Quanto - Douglas Adams
- Educazione Siberiana - Nicolai Lilin
- Addio, E Grazie Per Tutto Il Pesce - Douglas Adams
- Praticamente Innocuo - Douglas Adams

In lettura o in procinto:

- Infinite Jest - David Foster Wallace
- Signor Malaussène - Daniel Pennac
- Ultime Notizie Dalla Famiglia - Daniel Pennac

Alcuni di essi sono dei capolavori ed è indiscusso che Cuore Di Tenebra, Ubik e La Svastica Sul Sole un giorno vorrei recuperarli anche in cartaceo.
Mi genufletto davanti a Furore di Steinbeck che mi ha coinvolto come pochi ed anche davanti ad Il Ragazzo Del Bounty di John Boyne che mi ha fatto venire il magone in più punti, ma le storie navali mi affascinano sempre ed era prevedibile.
Ma quanti di questi libri avrei letto se non mi fossero stati prestati?
Forse meno della metà.
Ecco invece ciò che avrei letto se non mi fossi ritrovato improvvisamente a gambe all'aria:

- Julia - Peter Straub
- Koko - Peter Straub
- Il Drago Del Male - Peter Straub
- Gioco Dannato - Clive Barker
- Apocalypse - Clive Barker
- Everville - Clive Barker
- Abarat - Clive Barker
- Indietro Nel Tempo - Jack Finney
- La Macchina Del Tempo - H.G.Wells
- La Ragazza Della Porta Accanto - Jack Ketchum
- Red - Jack Ketchum
- Tenebre - Robert McCammon
- Baal - Robert McCammon
- Mary Terror - Robert McCammon
- Il Grande Tempo - Fritz Leiber

Avevo anche puntato tutte le opere di Dan Simmons ( che comunque avevo già letto anni fa ) ed il poco che ancora si trova di Clark Ashton Smith.
Non tutto è facilmente reperibile e quindi sarebbe stata un'impresa improba, ma il bello della ricerca è proprio quello, ovvero la speranza d'imbattercisi in un mercatino dell'usato, ma con il portafoglio in consunzione è una ricerca persa in partenza.

Alla prossima!




29 commenti:

  1. Quanti! Ho letto solo Fine Turno, di cui non mi ha entusiasmato la deriva fantastica, e più di qualche anno fa Abarat e Cuore di tenebra. Di Boyne avevo letto La casa dei fantasmi, gotico che fa il verso ai classici, e mi aveva molto divertito: è bravo, nel suo. In lista, tra le altre cose, La ragazza della porta accanto: conoscere già la vicenda, ecco, mi frena. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Casa Dei Fantasmi di Boyne l'avevo rimosso, mi sa che lo aggiungo alla mia già nutrita wishlist.
      Abarat da quello che ho letto è una saga ancora in corso e proprio per questo l'ho relegata tra le ultime letture di Barker che presto o tardi ultimerò.

      Elimina
  2. Ammazza quanto hai letto!
    Io giusto un paio di quelli che citi.

    Mi spiace per l'amarezza nel tuo racconto, davvero.
    Non esiste soluzione per riprendere quota?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credere, molte di quei libri non arrivano nemmeno a 200 pagine.
      Avessi iniziato da Infinite Jest ( che infatti ho lasciato per ultimo ), visto il mattone che è forse ne avrei letti giusto la metà e nemmeno.

      P.s: guarda non è tanto il fattore economico, perché alla fine a me dei soldi frega poco o nulla, a me basta sopravvivere, ma il mio è un disagio più interiore.
      Un giorno vomiterò tutto quanto in un post.
      Grazie per l'interesse Moz. ;-)

      Elimina
    2. Ma infatti non parlavo solo del lato economico, col riprendere quota.
      Era un discorso generale, di tirarsi su il morale, di riattivarsi.
      Io sto qui, quando vuoi^^

      Moz-

      Elimina
    3. Grazie per la vicinanza, Moz. ;-)

      Elimina
  3. Ma sono tantissimi quelli letti :O
    Io per fortuna non ho problemi a leggere in digitale: ormai compro in cartaceo solo edizioni belle esteticamente, oppure illustrate, oppure traduzioni di libri che già sono nella mia libreria.
    Ti dirò che per mio gusto la lista dei tuoi "letti" e più stimolante che quella delle "rinunce" :O
    Comunque... ma sono tantissimi!!! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno per me si pone il problema dell'ebook infatti ne leggo moltissimi in tale veste, però diciamo che verso alcuni autori ed alcuni libri ho questa sorta di feticismo di volerli leggere solo in cartaceo. :-P
      Come dicevo a Moz sopra, molti dei libri che ho letto superano a malapena le 150 pagine ed è per questo che sono tantissimi. :-)

      Elimina
  4. Ammazza se leggi! :) Fine turno devo ancora cominciarlo, prima ho voluto rileggere i primi due capitoli della trilogia. Quelli di Clive Barker vorrei tanto recuperarli anche io prima o poi... ma tra problemi di soldi, spazio e il fatto che anche io non ho tanta passione per l'ebook chissà quando succederà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con Barker sono arrivato a buon punto.
      In effetti quello dello spazio è un problema che ho anch'io ed infatti stavo pensando di liberarmi di molti dei vecchi fumetti anni '90 primi anni 2000 della Marvel che infestano la mia libreria.

      Elimina
  5. Io sono alle prese con "Fine Turno" mi fa piacere vedere che anche tu sei un appassionato della guida galattica ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appassionato non direi, ma comunque è una lettura distensiva e dannatamente divertente, Vogon permettendo. :-P

      Elimina
  6. Ma che letture splendide hai fatto!!!
    A parte Pennac che non amo, ma sono ben conscio che sia un mio limite, non dello scrittore ^____^)
    Ho letto molti dei libri da te citati mentre non ne conosco nessuno della tua wishlist... :(
    Credo di capire benissimo la "nostalgia" della carta: anch'io se potessi prenderei tutto in cartaceo, ma purtroppo la "questione spazio" ultimamente si fa parecchio, parecchio sentire in casa nostra. Quindi anch'io, come te, cerco di prendere le cose "Veramente Importanti" in cartaceo (se e quando posso) e il resto in ebook. Come sempre, facciamo ciò che possiamo :)
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello dello spazio è un problema che ci accomuna, visto che anch'io ne soffro.
      Pennac è molto bravo.
      Nemmeno io sono un suo autore di riferimento poiché le letture grottesche/parodistiche non sempre trovano il mio favore, però ammetto di essermi affezionato a tutti i personaggi che compongono la saga della famiglia Malaussène.

      Elimina
    2. Volevo scrivere lettore, magari fossi un autore. :-P

      Elimina
  7. Complimenti per le letture! Io personalmente non ho problemi nel leggere con gli ebook (sopratutto per una questione economica). Philiph K. Dick e Douglas Adams sono autori che mi piacciono moltissimo.

    RispondiElimina
  8. Del tuo elenco ho letto solo Cuore di tenebra. Rigorosamente in italiano anche se il libro aveva il testo originale a fronte ma chi lo conosce l'inglese???? :)
    Horror, no grazie, non ora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cuore Di Tenebra è semplicemente stupendo!
      Infatti conto di recuperarlo in cartaceo, magari nell'edizione tascabile Newton se riesco a procurarmela.

      Elimina
  9. Comunque hai letto tantissimo complimenti!
    In quanto a ClIve Barker ti posso dire che " Apocalypse è splendido mentre il suo seguito Everville è deludente, sembra scritto con poca convinzione e da un'altra persona. Entrambi i volumi avrebbero dovuto far parte di una ipotetica trilogia che l'autore non ha mai completato.
    Piuttosto, parliamo di te, non c'è possibilità di risolvere le cose? Possiamo fare qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apocalypse ce l'ho nella versione a fumetti uscita qualche decennio fa, quindi ne conosco già la struttura.
      Più che altro voglio recuperarli perché è nelle mie intenzioni leggere tutto il materiale pubblicato di questo autore che a me piace moltissimo.
      Come dicevo a Moz, il mio disagio è più interiore e sociale che economico.
      Un giorno ne parlerò. :-)

      Elimina
  10. Non avendo (ancora) un lettore e-book per me il problema non si pone neanche: cartaceo a palla.
    Anch'io compro le novità "imperdibili" in libreria o in edicola, mentre per il resto mi affido ai mercatini dell'usato.
    Comunque in generale, avendo una montagna di libri in casa ancora da leggere, spendo molto di più per i fumetti che per le opere di narrativa.
    Ti auguro tanti cartacei prossimi venturi ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tantissimo Ivano. :-)

      Elimina
  11. Ottime letture come al solito, caro Pirkaf ! Il problema per noi avidi lettori è sempre quello di trovare il tempo per leggere tutto quello che vorremmo !!! ;-p
    Sono felice di vedere che hai ripreso a scrivere sul blog ! A presto !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passato, Petey. ;-)

      Elimina
  12. Mi spiace per tante tue disavventure mio caro amico, ma credi più o meno siamo tutti sulla stessa barca.
    Hai letto moltissimo , con la forma di lettura e-book, molto spesso rinuncio, lascio a metà e questo è orribile.
    Quindi o il cartaceo o nulla.
    Ci sono delle tue scelte stupende e commoventi,.
    Ma come poteva essere diversamente?
    Bacione!

    RispondiElimina
  13. Ciao Lello, ti ho taggata per un gioco, se ti va di partecipare passa per il mio blog per capire come funziona l'iniziativa.
    Un saluto

    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per l'invito Marco. :-)

      Elimina