martedì 26 gennaio 2021

Faccio un titolo clickbait da quotidiano o sito qualunque: Andate a comprare La macchina del tempo, subito!

Chi frequenta le edicole, bazzica siti letterari o di science fiction, oppure segue la nicchia letteraria su Instagram saprà già della bellissima edizione della RBA di questo romanzo che viene venduta a 2,99 Euro.

Un prezzo terribilmente favorevole con tanto di illustrazioni.

Certo parliamo di una prima uscita, credo che già l'edizione di Frankenstein che dovrebbe essere uscita in questi giorni avrà un prezzo ben più maggiorato, ma comunque almeno La macchina del tempo andrebbe comprata immantinente.

Ho avuto un rapporto altalenante con le opere di H.G.Wells, ma adesso sono proiettato a pensare che in qualche caso possa essere stato a causa di qualche edizione troppo vetusta.

Mi spiego meglio: avevo già letto a suo tempo La macchina del tempo, ma non mi aveva lasciato granché.

Mi era successo anche con La guerra dei mondi e L'uomo invisibile.

Ho apprezzato tutte e tre le opere, ma facevo fatica a rileggerle.

Sembrerà normale ai più questa cosa, perché so che esiste un'enorme categoria di lettori che non rilegge mai, ma per me non è così.

Quando faccio fatica a rileggere significa che c'è qualcosa che non va nei romanzi in questione o nelle loro edizioni.

Caso a parte quello de L'isola del Dottor Moreau, la cui edizione Newton rileggo sempre volentieri e che finora era la mia opera preferita di H.G.

Probabilmente per apprezzare meglio questo scrittore avevo bisogno di leggere un'edizione con un font meno fitto e nettamente più chiara, perché questa volta La macchina del tempo è stata una lettura spettacolare, tanto che finalmente ho capito perché quest'opera appare in quasi tutte le classifiche dei capolavori di fantascienza.

Che poi parlare di fantascienza è persino riduttivo.

La macchina del tempo tocca numerosi temi e si insinua in molti rami della letteratura, da quella utopica a quella distopica, passando per quella evoluzionistica, fino a spingersi quasi nell'horror.

E' incredibile quello che l'autore è riuscito ad infilare in sole 100 pagine.

Fare una recensione di un'opera simile mi pare un po' assurdo e anacronistico, nel senso che parliamo di un romanzo che è stato sviscerato in ogni salsa, e l'unica cosa che vorrei fare in questo post è stra-consigliarlo, perché merita, fidatevi.

Leggetelo e conservatelo come merita.

2,99 Euro per un'opera così bella sono un furto...ai danni dell'editore.

Senza contare che il libro contiene anche numerosi racconti di H.G.Wells inerenti mondi paralleli, strane creature, e storie di ogni tipo, alcuni molto godibili.

Beh, che dire non mi sarei mai aspettato di apprezzare così tanto questo mio secondo viaggio nel futuro e di trovarlo così profondo e pregno di significati.

Di arrivare a temere la notte per l'arrivo dei Morlock ed ad invidiare la vita diurna " scialla " e senza obiettivi degli Eloi, ma compatirla allo stesso tempo.

Strano dirlo ad una seconda lettura, ma mi unisco al coro di chi trova questo libro un capolavoro.

D'altronde è comunque un capostipite della narrazione sui viaggi del tempo.


Alla prossima!


28 commenti:

  1. Lo ordinerò in edicola allora!
    Questa collana mi ispirava, ma non troppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io in genere sono un po' perplesso anche perché sono delle collane cicliche, ma ogni tanto saltano fuori delle edizioni di romanzi che vorrei avere a prezzi da mercatino come in questo caso, e beh, non resta che approfittarne.

      Elimina
  2. Prenderò solo questo primo numero, per l'ottimo prezzo e la bella copertina. Le altre uscite previste o le ho già (in altre edizioni che mi vanno più che bene) o non mi interessano.
    Sulla rilettura... sto cambiando idea. Ultimamente avevo questa fissa del "troppo poco tempo da vivere, troppi libri che mi interessano ancora da leggere". Beh, come detto sto cambiando idea, complice anche la memoria che - decisamente - non è più quella di una volta. Accanto alle opere che devo ancora leggere ne affianco unagià letta, da rileggere. La cosa mi sta piacendo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Orlando,
      Anch'io sono propenso a prendere solo storie che non posseggo già, o che ho in edizione ormai troppo vetuste.
      Nel caso di queste edizioni RBA vorrei prendere anche quella de La guerra dei mondi.

      Per quel che concerne la rilettura, io lo faccio quando non ho libri nuovi, e la cosa per problemi economici a volte dura anche mesi, quindi si fa di necessità virtù.
      Anch'io comunque nel corso di quest'ultimi anni inizio a dimenticare molte storie che ho letto.

      Elimina
  3. Il mio problema è che la maggior parte di questi classici li possiedo già, magari in edizioni meno belle da vedere, però mi seccherebbe aver doppioni. Limite mio me ne rendo conto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Affatto, anch'io ragiono così.
      Questo libro io lo avevo letto in formato Ebook, quindi l'ho comprato anche per averlo in libreria.
      Farò lo stesso con La Guerra dei mondi perché la copia che ho casa è parecchio vecchia e pocket, con un font piccolissimo che ne rende faticosa la lettura.
      Però le altre uscite di queste edizioni RBA le salterò quasi tutte perché si tratta di opere che ho già in libreria.

      Elimina
  4. Non ho mai letto questo romanzo, ma dopo la tua recensione ho cercato qualche informazione ulteriore. Sono rimasto molto sorpreso dal significato della metafora centrale dell'opera, relativa ad Eloi e Morlocchi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, c'è anche un bel risvolto sociologico ed in fondo in fondo...persino politico, per certi versi.

      Elimina
  5. Non abboccherò all'esca perché dubito che, comprando il libro adesso, riuscirei a leggerlo prima del 2030 e non mi va di accumulare altra roba in casa.
    Mi sto in compenso godendo da matti, a proposito di cose da edicola, l'Anastatika di Diabolik (acquistata stamani la quarta uscita) ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco benissimo, anch'io non abbocco spesso, tranne quando si tratta di opere a cui ero comunque interessato.

      Elimina
  6. L'ho preso in edicola qualche tempo fa e confermo il tuo parere.

    Sicuramente è una collezione per chi è a digiuno di classici e vuole recuperare (ecco magari sarebbe interessante capire di chi sono le traduzioni per valutarne la qualità).

    Non credo prenderò altri volumi ma se avessi spazio e denaro a disposizione farei ben volentieri la collezione dei volumi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io, come ho detto già in altri commenti penso che prenderò solamente il volume de La guerra dei mondi.
      Comunque dal punto di vista estetico sono delle gran belle edizioni.

      Elimina
  7. Da prendere. Anche se il mix romanzo più racconti nello stesso volume mi fa strano. Ma se è l'unico modo per avere una bella edizione del romanzo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, dono comunque racconti in qualche modo legati al concetto di tempo e spazio, quindi tutto sommato complementari.
      Alcuni sono veramente belli, tra l'altro.

      Elimina
  8. Guarda, ce l'ho avuto così tanto tempo sotto al muso, questo libro (intendo proprio questa edizione: tra qualche giorno capirai) che non l'ho preso.
    Non amo la fantascienza, non l'ho mai letto, mi fa piacere però che tu sia riuscito a riapprezzarlo... Vedi, a volte anche l'occhio e l'umore che deriva dalla confezione, vogliono la loro parte^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, aspetterò il post in questione, allora. :-)

      Elimina
  9. La mia casa esplode di libri (tra cui anche questo) quindi posso farne tranquillamente a meno anche se questa edizione è molto bella e la copertina è meravigliosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esteticamente è veramente una perla di edizione.

      Elimina
  10. Non sapevo di questa uscita... ora mi tocca prenderlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merita, e non poco, anche economicamente, almeno questo primo volume.

      Elimina
  11. Di Wells ho solo letto L'uomo invisibile che non mi ha sconvolto particolarmente ma non escludo di leggere altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrei rileggerlo perché è passato tanto tempo dall'ultima volta che l'ho fatto, ma nemmeno a me aveva fatto gridare al capolavoro.

      Elimina
  12. Comprato anche questo, non ho mai letto nulla di Wells, sarà un'ottima occasione per avvicinarmi alla sua opera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente quest'edizione me la sono goduta un sacco!

      Elimina
  13. Sono cascato nel titolo clickbait.
    Mi vedevo già al volante della DeLorean e invece... per questa volta niente. :)

    RispondiElimina
  14. Come sai grazie a Instagram, anche io l'ho preso.
    12 euro, il prezzo di tutti gli altri numeri, mi sembra più che onesto data l'edizione. Certo, se decidi di prenderli tutti, diventa dispendioso.
    Di quelli che citi e che ti sono piaciuti, che conosco tutti grazie a varie trasposizioni (film e cartoni, come L'Isola vista in un vecchissimo episodio de I Simpson), per ora non li ho messi in lista. Già compro e non leggo quelli che mi attirano, figuriamoci gli altri.
    Se superassi il mio "blocco del lettore" (che va avanti dal 2008 😩), probabilmente sarei uno che rilegge.
    Sicuramente seguirti mi stimola, soprattutto questa recensione così entusiasta ma vorrei partire da Viaggio al Centro della Terra, che ho preso da oltre 2 anni e sta lì su una mensola a fare arredo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso di prendere solo La Guerra dei mondi in uscita la prossima settimana, gli altri non so se potrei permettermeli perché ho in programma di acquistare altre cose.

      Elimina