sabato 26 agosto 2017

La Torre Nera - Il Film

A volte scegli di farti del male consapevolmente.
Sapevo fin dai primi fotogrammi promozionali, dalla scelta incomprensibile di Idris Elba come interprete di Roland Deschain ed anche dal trailer che difficilmente avrei trovato questo film di mio gradimento.
Lo è stato.
Pace ed andiamo avanti.

Però due parole sul film di Nikolaj Arcel è giusto spenderle.
Ma solo due di conto, perché di recensioni di questo film ce ne sono a iosa e non voglio minimamente togliere spazio a chi se ne occupa con molta più professionalità ed impegno.
Adattare i romanzi della Torre Nera è roba ardua ed io avrei accettato persino con serenità molti dei cambiamenti.
Per quel che concerne i miei gusti e nonostante io ami alla follia la saga partorita da Stephen King, non posso mentire e non dire che gli ultimi volumi sono infarciti di stronzate.
Sì, stronzate.
Tanto che per quanto diretto e coreografato malissimo ho preferito il duello finale del film di Arcel a quello demenziale del romanzo finale della saga.
Il che è tutto dire.
Il problema principale del film è che sembra una fanfiction de La Torre Nera scritta da un ragazzino che si vede protagonista attraverso le gesta di Jake Chambers.
La durata misera ed il Pg-13 hanno fatto il resto.
Ho scritto sembra sopra?
Io penso che lo sia.
Per un fan dei romanzi il film è praticamente inaccettabile.
Se viceversa non lo si è, la pellicola non è così brutta come viene dipinta, ed anzi la prima parte è quasi apprezzabile.
E' una pellicola Young Adult con il bamboccio predestinato e sofferente che deve salvare la terra.
Manca giusto la storia d'amore, ma sarebbe stato osare troppo.
Tom Taylor che interpreta Jake Chambers io l'ho trovato tutto sommato bravo ed anche molto somigliante al personaggio cartaceo.
Matthew McConaughey ci prova nel dare un pizzico di personalità all'uomo in nero, ma la sceneggiatura e i dialoghi non lo aiutano.
Ok rappresenta il male assoluto, ma un minimo di caratterizzazione potevano pure dargliela.
Idris Elba monolitico, ma declassato.
Roland Deschain è il personaggio più sacrificato della pellicola, il che è molto grave visto che è il protagonista indiscusso della saga cartacea.
Effetti speciali abbastanza insipidi.
Insomma film guardabile ma dimenticabile per i non conoscitori della saga, ampiamente insufficiente per gli amanti della stessa.
Non scommetterei sulla prosecuzione della saga cinematografica.
Occasione persa, ma volutamente visto che è figlia di logiche commerciali.
Altrimenti non vedo la spiegazione di rendere protagonista il ragazzino e non il pistolero.
Per parafrasare il mio commento telegrafico su Twitter:

Vai, allora, ci sono altri film oltre a questo.


Alla prossima!


37 commenti:

  1. Beh, ne farò volentieri a meno.
    Mi ricordo di aver avuto tra le mani forse i primi due tomi della saga e ovviamente li ho skippati senza remore.
    Il film, pur con quel che dici (a un non-fan potrebbe piacere) non penso che lo vedrei manco in tv...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai ti conosco e so che è fuori dai tuoi canoni, ma è un peccato perché a suo modo la Torre è una lettura piuttosto suggestiva.
      Un'occhiata televisiva potresti anche dargliela, c'è di peggio.

      Elimina
    2. Mhh... va bene, me ne ricorderò quando italia1 lo manderà in prima visione ;)

      Moz-

      Elimina
    3. E magari non lo guarderai nemmeno allora. :-P

      Elimina
    4. Chissà. Parte già con moooolto svantaggio^^

      Moz-

      Elimina
    5. Direi che non parte proprio. :-P

      Elimina
  2. La tua parola è il commento definitivo al film per quanto mi riguarda, ma lo vedrò lo stesso, anche solo per demolirlo dopo. Questa grande saga avrebbe meritato molto più impegno di così. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiudi gli occhi, spegni il cervello e lanciati che voglio leggere la tua recensione.

      Elimina
  3. Finora l'ho saltato volentieri, ma un'occhiata gliela darò. Almeno dura poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La durata è uno dei principali difetti secondo me.
      E' un film tagliato con l'accetta che dona poche informazioni sul background della storia per chi non è avvezzo a quell'universo narrativo.

      Elimina
  4. Considerando che questo doveva essere il primo blocco di un universo basato sulla saga della torre nera siamo partiti veramente male. Visto i risultati di incassi e critica credo che il progetto sia ormai saltato.

    Sembra quasi che ai produttori più che una storia accattivante che potesse lanciare il brand, interessaste solo far uscire il film prima del remake di "It".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è proprio da augurarsi che progetti simili non vadano mai in porto.
      Mi auguro anzi che cose simili affondino le case di produzione.

      Moz-

      Elimina
    2. C'è da dire che per quel che riguarda questo film, i campanelli d'allarme si sentivano già prima del trailer.

      Elimina
    3. E io mi domando sempre: ma i produttori non se ne accorgono da soli?
      Cosa c'è ancora da imparare in questo senso?

      Moz-

      Elimina
    4. Bisogna anche aggiungere che dell'integrità dell'opera a Stephen King importa poco e quindi figurarsi agli sceneggiatori del film.
      All'epoca J.J.Abrams opzionò i diritti del film per un simbolico dollaro.
      Pensa te quanto frega a King del film. :-P
      Comunque hanno puntato su un cavallo in cui i giovani potessero riconoscersi ed hanno stravolto la trama per questo motivo visto che i romanzi non è che li conoscessero in molti.
      Riguardo il senso, penso che visto il successo di molte pellicole fantasy giovanili, abbiano provato ad emularli.

      Elimina
    5. Eh, ma pare abbiano fallito, no?

      Moz-

      Elimina
    6. Dico la verità, non so quanto abbia incassato il film, ma se dovessi azzardare un ipotesi direi che hanno probabilmente floppato.

      Elimina
    7. Il problema non è il progetto in se, ma il fatto che è stato messo in cantiere questo "Universe" solo perché lo fanno tutti (e sperare di farci i soldi facili come Marvel), senza una reale convinzione di quello che si faceva.

      Elimina
    8. Negli USA ha incassato per il momento 44 milioni (il film è costato sui 60 milioni circa, escludendo la pubblicità), quindi credo che sia un discreto flop (sempre se il mercato cinese non faccia da salvagente della situazione).

      Elimina
    9. C'è da dire che il film non è che sia costato tantissimo ( e si vede ), ma il flop è dietro l'angolo comunque, anche se magari ad andare in pareggio potrebbero farcela.

      Elimina
  5. Tutto come previsto, quindi. Non conosco la saga di King, ma il solo trailer mi era bastato per etichettare il film nella categoria degli inguardabili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi tocca purtroppo quotarti in tutto, caro Ivan.

      Elimina
  6. Io dopo aver letto recensioni e commenti vari ho deciso di rimandare la visione. Lo aspettavo tanto sto film e so che adesso la mia delusione sarebbe insostenibile... attenderò il blu ray.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addirittura in bluray? XD

      Moz-

      Elimina
    2. Se lo fai per un discorso economico, ti capisco benissimo.
      Però nonostante sia una mezza fregatura, un'occhiata potresti dargliela e magari fregartene del blu-ray successivamente. :-P

      Elimina
  7. Penso che questo film sia paragonabile alla delusione di "Eragon".
    Uno spettatore a digiuno dell'opera lo può anche apprezzare, ma il fan non lo accetterà mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti il film Eragon era una vera ciofeca tratta da un romanzo discreto.

      Elimina
  8. Ero curioso di vederlo, anche se prevedevo che sarebbe stata una boiata. Mentre lavoravo sono entrato qualche volta in sala a dare un'occhiata e ho preferito evitare. Comunque hai ragione la serie di King è andata molto in calando rispetto all'inizio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A qualcuno è piaciuto.
      Potresti tentare, magari entri in quella statistica.
      Il modo in cui vengono trattati i villain in quella saga lascia il tempo che trova.
      Molte mie critiche nascono da quello e dalla scelta, per me risibile, della metaletteratura.

      Elimina
  9. La tua finale è da oscar amico mio...
    Senza alcun dubbio ho letto il libro , ma non ricordo esattamente se ho visto qualche rappresentazione cinematografica a questo riguardo, e se ce ne sono state.
    Questo non l'ho visto sicuramente io e i miei impicci di salute , o me li portano a casa o sono impedita arrivata alla metà della cura devastante.
    Peccato perchè il nome degli attori che fai McConaughey in primis mi sembra ottimo.
    In effetti a quanto dici , una vera delusione.
    Abbraccione mio caro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sempre gentilissima cara Nella. :-)

      Elimina
  10. Attenderò il reboot, anche se ci volessero vent'anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di esserci. Dopodiché lo vedrò anch'io. :-)

      Elimina
  11. Il problema di fondo è che una cosa come La TN è difficile da portare sul grande schermo. O ci fai sopra un progetto serio come ha fatto Peter Jacksono con Tolkien o non ne vale la pena. Ma per farlo è necessario che quell'opera tu la ami, ed è evidente che il regista non la amasse. Altrimenti non si spiega la scelta di Idris Elba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordissimo.
      Scelta legittima, ma opinabile.

      Elimina
  12. non posso, tuttavia, non dire di essere particolarmente curiosa... forse il fatto di non aver letto il libro, e non conoscendo se non a sommi capi la vicenda, potrebbe aiutare... che dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, senza i libri in testa la visione è più fruibile, se riesci a stare dietro alle mancanze varie della trama.

      Elimina