giovedì 20 marzo 2014

Lupo Alberto - The Videogame

Il 6 Marzo Lupo Alberto ha compiuto 40 anni.
Un bel traguardo, quello conseguito dalla creatura di Silver.
Principalmente lo si ricorda per la striscia sul Tv Sorrisi e Canzoni o quelle storiche sul Corriere Dei Ragazzi, ma anche per il Cartone Animato o per l' infinità di Gadget ad esso dedicati.
Qualche esempio?
Ricordo benissimo le gomme da masticare e gli adesivi, ma anche il diario che all' epoca cercava di rivaleggiare con quello ben più noto dei personaggi di Charles M. Shulz.
Ma personalmente lo ricordo in assoluto grazie al Videogame per Amiga 500 edito dall' Idea Software.
L' Idea Software era una delle pochissime Software House italiane a produrre videogiochi.
All' epoca riuscì ad accaparrarsi i diritti non solo della creatura di Silver, ma anche quelli di Cattivik e di Sturmtruppen di Bonvi.
Lupo Alberto è quello a cui rimasi più legato in assoluto.
Certo, non è certamente tra i Platform più osannati dell' Amiga 500, quella è una palma che si giocano titoli come Superfrog, Turrican II o James Pond II, però io mi ci divertivo tantissimo ed a dirla tutta, mi ci diverto tuttora visto che lo Emulo molto volentieri.
Il gioco è un classicissimo Platform a scorrimento orizzontale, con protagonisti Lupo Alberto e la sua fidanzata Marta.
Si può iniziare il gioco con l' uno o l' altra, oppure giocare in coppia.
Lo scopo del gioco è evitare o distruggere tutti gli abitanti della fattoria McKenzie che cercheranno di mettere i bastoni tra le ruote ai due piccioncini, che semplicemente sono in cerca di un posto tranquillo in cui imboscarsi.
Oltre ai nemici da cui guardarsi, ci saranno piattaforme in movimento e paletti appuntiti.
Ad aiutare i due innamorati nel difficile percorso verso il trombamento, ci saranno molti Power Up che permetteranno di correre più veloce, indossare un casco corazzato o alcune utilissime armi con cui rivaleggiare contro Mosè il cane & soci.
Nonostante i Power Up, superare i 10 livelli che compongono il gioco non sarà affatto semplice, visto che non sono mai riuscito a chiuderlo.
Grafica e sonoro sono accettabili, anche se non indimenticabili.
E' un gioco piuttosto divertente anche se piuttosto snervante, soprattutto per quel che concerne il salto, dove il minimo errore  in termini di tempismo è fatale.
Molto carina la schermata finale di ogni livello, dove appare un fumetto che vede le coppia convinta di essere riuscita nell' impresa di stare da soli, trovare puntualmente una sgradita sorpresa.

Le tavole fumettistiche che appaiono alla fine di ogni livello andranno a formare la tavola finale dei fumetti che uscivano in allegato con la scatola del Videogioco, idea carina e molto originale.
In definitiva è un gioco molto divertente che potrebbe meritare l' emulazione.
Dopotutto, se per 10 giorni non ho scritto nulla nel Blog, è anche un pò colpa sua. :-P





8 commenti:

  1. Ammazza, allora è un grande gioco anche come longevità :p

    In ogni caso, non ne avevo mai sentito parlare...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oppure semplicemente sono io ad essere una sega nel giocarci. :-P

      Elimina
    2. Ahaha, no dai, sei il prototipo del retrogamer, per me! ;)

      Moz-

      Elimina
    3. Magari, con l' età che avanza i miei riflessi si stanno arrugginendo. :-P

      Elimina
  2. Sono passati 40 anni???
    Cavolo e mi devo mettere vergogna, che non compro un lupo alberto da un anno!
    Bel post, non ricordavo il videogame

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, io non lo leggo da anni.
      In compenso, gioco parecchio al Videogame. :-)

      Elimina
  3. Se non ricordo male provai anch'io a giocarci a casa di un mio amico ! Niente male, comunque, per essere un prodotto totalmente italiano...!!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, e non era nemmeno l' unico.
      Oltre Cattivik e Sturmtruppen che ho citato nel Post, l' Idea Software regalò a tutti noi Amighisti anche il divertentissimo sparatutto Bomber Bob. :-)

      Elimina